Fiera di Messina

10_fiera messina_volouccello

Il progetto si propone di riqualificare lo spazio fiera a Messina.

OSSERVAZIONI SULLO STATO DI FATTO
L’analisi dell’area ha innescato una serie di riflessioni sulle caratteristiche peculiari del
luogo, orientando il progetto all’esaltazione degli spunti offerti della grande piazza
interna all’area fiera.
Lo spazio fiera, esaltato dal legame con il mare, si pone come luogo soglia, elemento di
convergenza culturale e interfaccia della città, agendo come un incubatore di riflessioni
alimentate dal complesso dialogo visuale con l’area portuale.

Adobe Photoshop PDF

CONCEPT DI PROGETTO
Il concept si sviluppa in tre fasi:

La posa del manto d’asfalto lungo tutta l’area, assorbendo le differenti pavimentazioni
esistenti e portando all’annullamento del gradino che delimita le aree sollevate rispetto
al piano stradale, per rendere accessibile tutta l’area, superando la soluzione attuale che
prevede l’utilizzo di sporadiche rampe di accesso.
La stesura del manto su tutta la superficie della piazza è fondamentale al fine di
ottenere uno spazio dall’aspetto unitario, e assicurare la lettura completa di tutto
l’intervento, portando ad identificare la piazza come un tappeto unico, superando la
frammentazione dello spazio su diversi piani e favorendo attraverso un unico gesto
l’identificazione della piazza come grande tappeto di relazione, tra gli edifici e tra le
persone.

La simulazione tridimensionale generata dai tratti geometrici, a dettare i ritmi di
percorrenza e i flussi di penetrazione all’interno dell’area, è manipolata attraverso la
concentrazione e rarefazione dei segni che compongono la trama del “tappeto”.
Il ritmo dei percorsi, mediante l’uso della nuova pavimentazione, viene scandito dalle
geometrie della grande piazza con un disegno che rimanda all’arte optical, mediante
una suddivisione per triangoli, che si presentano come mash di una superficie
modellata, ispirata alle tensioni superficiali dei liquidi, nel tentativo di razionalizzare il
movimento fluido. Il confronto mare-piazza trova la sua più alta espressione nella ricerca di una
convergenza di linguaggio, senza negare la propria natura, ma piuttosto, esaltandola,
per dar vita ad un dialogo che diventa gioco di simulazioni.

La modellazione della vegetazione esistente è un elemento importante, di
completamento dell’intervento, ha lo scopo di definire le relazioni visive e rendere
esplicito il rapporto con il mare.
L’area verde lungo la costa è trattata come elemento architettonico allo scopo ora di
accentuare, ora di negare le visuali verso l’esterno.
Indirizzare e arricchire il percorso visivo mediante le interruzioni di vegetazione, serve a
permettere di amplificare l’effetto sorpresa per definire le aree che vengono vissute
come terrazze sul mare.

 10_fiera messina_planimetrias

10_fiera messina_render2

10_fiera messina_render1